Frutto di un progetto italo-congolese, lo spettacolo è multilingua – francese, swahili e un grammelòt franco-italiano – e

Teatro dell’Argine – Mille Francs